finanza agevolata

Finanza Agevolata: chi eroga i fondi per le imprese

Dietro la finanza agevolata si celano gli importantissimi fondi destinati all’imprenditoria cha hanno soprattutto un’origine pubblica. Vediamo quali sono le fonti della finanza contributiva a favore delle imprese.

Risorse a disposizione dell’imprenditoria
E’ una fortuna che la finanza agevolata destini contributi utili alle nostre imprese per realizzare progetti utili allo sviluppo di attività produttive o di aree geografiche particolarmente svantaggiate. Molti enti pubblici erogano contributi a fondo perduto che costituiscono un’importante risorsa agevolata: parliamo di Regioni ed enti locali, ma anche dello Stato e della Comunità Europea. Ma entriamo nel dettaglio della Finanza Agevolata.

Strumenti di Finanza Agevolata
Che cosa è messo a disposizione delle imprese da parte della Finanza pubblica Agevolata?
Specifichiamo come facciamo necessariamente riferimento a contributi finanziari che soprattutto Enti pubblici centrali o locali erogano a sostegno dell’attività d’impresa. Si tratta di contributi a fondo perduto di cui non è richiesta restituzione, ma anche di prestiti agevolati: entrambe le tipologie si integrano alle classiche forme di finanziamento a cui le imprese possono sempre far ricorso.

Trovare le informazioni
In tema di finanza agevolata, è chiaro, è di fondamentale importanza avere le informazioni giuste per individuare i fondi e poter presentarne richiesta in tempo. Questo perché gli enti che erogano i contributi richiedono la presentazione di domande entro determinati limiti temporali. Quindi, è necessario partire conoscendo chi eroga finanza agevolata. Ecco dove cercare.
1. Le camere di commercio pubblicano, tramite i siti web, tutte le news sui contributi erogati a livello locale.
2. Le Regioni, che gestiscono direttamente l’erogazione dei contributi, pubblicano news e bandi.
3. Lo Stato centrale, tramite il governo, può decidere di destinare fondi a progetti per la tutela o sviluppo di determinate aree geografiche.
4. La Comunità Europea promuove aiuti attraverso il Fondo Sociale Europeo.

Ti può interessare anche:  Voucher INPS 2021: attivazione, come funziona e registrazione

Chi può beneficiarne
I beneficiari della cosiddetta Finanza agevolata sono individuati in particolari categorie d’imprese: il riferimento è rigorosamente alle piccole e medie imprese. Quali sono?
Quelle che variano da un minimo 3-10 dipendenti, a un massimo di 250 dipendenti: in base a questi numeri, poi, viene valutato anche lo stato patrimoniale e il volume d’affari  annuo. Approfondite sui siti del Governo e del Ministero delle Finanze.
Altro particolare da valutare, poi, è la localizzazione delle imprese: è utile sapere che determinate aree del nostro Paese più svantaggiate di altre, prevedono maggiori contributi e sono soprattutto quelle del Sud Italia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *