I 10 lavori più richiesti online per i giovani secondo InfoJobs

Sempre più frequente è la ricerca di lavoro online sfruttando il canale web, sia da pc che da smartphone con le applicazioni dedicate.
Il tema del lavoro ed il suo mercato, è sempre considerato un tema caldo, soprattutto dopo i dati dichiarati dall’Istat, con una disoccupazione in costante crescita.

Infojobs, il portale nazionale ed europero probabilmente di maggior rilievo, specializzato da anni nel recruiting online (solamente da gennaio ad oggi ha pubblicato oltre 100.000 offerte di lavoro), ha stilato una classifica dei 10 lavori più richiesti online dai giovani.
Tra le più gettonate in questa classifica ci sono le figure di agenti di vendita, magazzinieri, commessi, sviluppatori di software, conduttori di impianti, operai ed impiegati.

La classifica delle posizioni più ricercate

Le difficoltà non sono solo per i giovani nel trovare lavoro, ma anche per le imprese nel trovare il giusto candidato. Ci sono difatti figure per cui le aziende fanno meno fatica a reperire personale (la figura del commesso è ad esempio quella con il minor grado di difficoltà di reperimento, ed in generale lo sono tutte quelle di media specializzazione).
Altre figure invece, come ad esempio quella degli esperti di software o comunque per mansioni più tecniche e specializzate, sono più difficilmente reperibili dalle aziende che incontrano non poche difficoltà nel trovare i candidati ideali.
Da qui si evince come sviluppare un percorso di studi finalizzato alle nuove professioni, sia di vitale importanza, e dove non si fosse sufficientemente specializzati, sarebbe bene seguire ulteriori corsi di formazione.

Qui di seguito la classifica stilata da Infojobs sulle offerte di lavoro online:

1. Commessi, soprattutto nel settore GDO con 5.868 offerte.
2. Agenti commerciali con 5.659 offerte.
3. Magazzinieri (di svariati settori commerciali) con 5.559 offerte.
4. Impiegati settore privato con 4.159 offerte.
5. Macchinisti e conduttori di impianti industriali con 4.703 offerte.
6. Addetti gestione stock con 3.803 offerte.
7. Ragionieri/contabili con 3.412 offerte.
8. Disegnatori/progettisti industriali con 3.166 posizioni aperte.
9. Operai generici con 2.234 posizioni aperte.
10. Sviluppatori di software su varie piattaforme con 2.153 offerte.


La classifica dei lavori meglio retribuiti

La classifica delle posizioni più ricercate non coincide però minimamente con quella dei lavori più pagati.
Essendo le figure specializzate quelle più difficili da reperire, le aziende ovviamente sono disposte a pagare di più (a differenze dei lavori generici dove spesso le aziende, verso i candidati, giocano al ribasso).
I lavori più retribuiti tra l’altro, permettono nel giro di qualche mese di aumentare la retribuzione (una volta che si saranno dimostrate le proprie capacità).
Cominciamo col dire che le lauree più richieste sono quelle informatica, ingegneria ed economia, e che in cima alla lista dei lavori meglio retribuiti troveremo la figura di Sales Controller, inerente al settore finanziario, con una retribuzione lorda annua compresa tra i 40.000 e i 70.000 euro.
In fondo a questa classifica troveremo il lavoro di Javascript engineer, con una retribuzione lorda annua compresa “solamente” tra i 30 e i 45 mila euro.
A metà strada di questa fortunata graduatoria troveremo invece le figure di Application Engineer, Consulente applicativi ERP e Tecnico commerciale.

La stesura di un Curriculum Vitae corretto


Vogliamo precisare che la stesura di un Curriculum Vitae valido, da sottoporre sia direttamente alle aziende, che ai portali di recruiting online come appunto Infojobs, dovrà rispettare alcuni punti salienti per risultare appetibile, e soprattutto non dovrà essere standard per tutti i destinatari, ma personalizzato secondo il target di invio.

• Uno dei primi consigli utili è quello di ricorrere, per l’invio del Cv e per possibili contatti, a un indirizzo e-mail professionale, evitando quindi le estensioni dei motori di ricerca (Gmail, LiberoMail, etc…).
• Sarà bene ricordarsi di inserire, insieme ai dati personali completi, anche la foto.
• Inserire le principali esperienze professionali, spiegando poi ruoli/mansioni.
• Descrivere il percorso di studi, con relative date di inizio/fine corsi, con eventuali specializzazioni conseguite.
• Specificare se si sarà disponibile ad eventuali trasferte (nel qual caso lo si fosse).
• Dal momento che spesso i colloqui verranno sostenuti in lingua inglese, ricordarsi di inserire il grado di conoscenza delle lingue straniere.
• Inserire Hobby, passioni ed interessi, è sempre consigliabile.
• Spesso trascurata, ma in realtà essenziale, è una curata lettera di presentazione, anche e soprattutto ai fini del target di invio, perché potrà far percepire all’azienda destinataria del Cv ed il suo selezionatore, il reale interesse da parte del candidato a ricoprire una posizione verso di lei, piuttosto che verso una qualsiasi impresa.

Ti può interessare anche:  Imu e Tasi: il 16 dicembre si pagano le tasse sulla casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *