SPID Poste Italiane, come Funziona, Cos’è a cosa Serve e Come Accedere

Ogni giorno la stragrande maggioranza dei cittadini trascorre la propria vita a correre tra mille impegni, lavoro, palestra, famiglia e commmissioni. Una vita in fila alla posta, in banca, al comune, ore ed ore del proprio tempo per trovarsi a fine giornata stanchi e frustati. Una soluzione brillante a tali problematiche è stata fornita dall’introduzione di SPID Poste italiane (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Poste Italiane ha deciso di fare la differenza e nel 2018 ha introdotto tra i suoi servizi: Spid Poste Italiane.

Spid Poste Italiane 2018 è un sistema di identificazione personale, attraverso il quale il cittadino ha la possibilità di usufruire di determinati servizi online erogati da Poste Italiane, soggetti pubblici (Pubblica Amministrazione) o privati (imprese).

Spid Poste Italiane: Come funziona

Il codice PosteID permette ai titolari di un conto corrente postale di poter controllare e confermare le proprie operazioni (pagamenti, bonifici, accrediti) tramite l’inserimento di un codice identificativo digitale personale. Una notifica avverte il correntista sul proprio smartphone o qualunque atro dispositivo elettronico dell’ operazione in corso e l’inserimento dello SpeedID autorizza l’operazione. Un sistema sicuro volto a tutelare il cittadino dal fenomeno informatico delle truffe online noto come “phishing”.

Spid Poste Italiane: Cos’è e a cosa serve

Spid Poste Italiane o come meglio è stato denominato PosteID è un codice personale ed universale di “identificazione digitale” alfanumerico. Il codice è personale in quanto è legato ai dati anagrafici del cittadino o impresa privata che lo richiede. Il codice è universale in quanto è prevista un’unica password per accedere ai servizi digitali di enti pubblici (Pubblica Amministrazione) e privati (imprese). Il codice è alfanumerico in quanto composto da lettere e numeri.

Il fine è tutelare il cittadino garantendo la sua privacy ed evitare che i suoi dati personali possano essere utilizzati senza il suo consenso. Il codice permette di usufruire di servizi pubblici e privati online, espletando operazioni e pratiche senza più doversi recare fisicamente allo sportello, ottimizzando tempi e costi.

Con Spid Poste Italiane il cittadino può gestire, comodamente dalla propria abitazione o posto di lavoro:
-l’espletamento di pratiche in corso presso enti Pubblici (INPS, Agenzia Delle Entrate, Comune ecc…);
-la compilazione di domande per concorsi pubblici;
-la richiesta di agevolazioni o bonus.

Diversamente da un Spid digitale, SpidID Poste Italiane garantisce dei servizi aggiuntivi e riservati ai clienti Poste Italiane. SpidID Poste Italiane permette di accedere gratuitamente a tutti i servizi postali online, senza costi aggiuntivi, direttamente dal sito online di Poste Italiane o scaricando le App dedicate, comodamente dal tuo smartphone o altro dispositivo elettronico. Con un semplice click si può verificare il saldo del conto postale o inviare una raccomandata.

Ti può interessare anche:  Obbligazioni: a Rischio il Capitale?

PosteID, non si ferma qui, ma garantisce la possibilità, per chi ne voglia usifruire di attivare servizi aggiuntivi come il servizio di ricezione digitale delle raccomandate. A chi non è capiato di doversi recare alla posta a ritirare una raccomadata tornata indietro? Spesso e volentieri le giornate vengono trascorse fuori casa e i postini non hanno altra scelta che riportare indietro la posta.
Le raccomandate di cui non è stato possibile il ritiro cartaceo vengono inviate telematicamente.

Spid Poste Italiane: come ottenerlo

Lo Spid di Poste Italiane segue tre alternative procedure di rilascio, sarà il cittadino a scegliere la modalità a sè più comoda.

Lo Spid di Poste Italiane può essere richiesto online, registrandosi al sito di Poste Italiane.  La procedura online può essere effettuato solo da chi sia in un possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
1) un recapito telefonico “certificato” presso Poste Italiane;
2)un “lettore bancoposta” un apperecchio elettronico collegato in rete con Poste Italiane;
3)una “carta nazionale dei servizi”, si tratta di un apparecchio elettronico (Smart Card o chiavetta usb) con un id personale autocertificato, che permette il riconoscimento digitale dell’intestario.
4)una “carta di identità elettronica” munita di un chip interno tale carta garantisce l’identificazione digitale dell’intestatario;
5) una “firma digitale”.

In mancanza dei seguenti requisiti si potrà decidere di avvalersi del servizio di recapito Spid :
– domicilio, l’invio è subordinato alla registrato al sito di “posteid.poste.it”.
Il servizio ha un costo di 14.50. Una volta giunto al vostro domicilio il postino provvede ad autentificare il cittadino.
– ufficio postale, la generazione del codice è subordinata alla registrazione al sito di “posteid.poste.it”.
Una volta effettuata la registrazione occorre recarsi di persona all’ufficio postale ai fini dell’identificazione per la generazione del PosteID di Poste Italiane. Il sistema di PosteID prevede la sottoscrizione di un contratto biennale gratuito entro il 31 dicembre 2019.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *