5x1000

Cinque per Mille

Cinque per MilleCinque per Mille

In fase di compilazione del modulo 730 il contribuente deve ricordarsi che ha la possibilità di donare il cinque per mille dell’irpef. Ecco qualche informazione indispensabile.

La compilazione del modulo 730 è un’operazione ormai indispensabile per molte migliaia di contribuenti: si sa, i redditi devono essere dichiarati e le tasse versate.
Ma vogliamo soffermarci in particolar modo sulla donazione del cinque per mille che ogni contribuente può decidere di destinare a determinati enti e soggetti.
Specifichiamo, altresì, che si tratta di donazioni che non vanno ad accrescere l’aumento delle tasse da pagare dal momento che il Fisco a privarsi di questa percentuale versandola a favore dell’ente o dell’associazione che noi indicheremo.

Il momento della scelta

La destinazione del cinque per mille e dell’otto per mille coincide con la conclusione della compilazione del modulo 730: si tratta di destinare una quota dell’Irpef al finanziamento di enti e istituzioni che operano nel sociale e perseguono fini di interesse collettivo spesso non trattati da Stato e Amministrazione Pubblica.
La prassi prevede che della quota di Irpef l’otto per mille sia automaticamente versata a favore di una delle istituzioni religiose indicate che abbiamo la possibilità di scegliere (Chiesa Cattolica, Chiese Cristiane Avventiste, Assemblee di Dio, Chiesa Valdese, Chiesa Evangelica Luterana, Unione delle Comunità Ebraiche).
Il cinque per mille, invece, rappresenta una quota da destinare a soggetti che perseguono scopi sociali: si tratta nello specifico di Associazioni Onlus di volontariati, di enti che svolgono ricerca scientifica, enti che svolgono ricerca sanitaria, Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Il Modulo

La scelta viene espressa firmando la casella destinata al tipo di organizzazione che si vuole sostenere attraverso la donazione del cinque per mille; inoltre, se la donazione vuole essere rivolta ad un ente, un’associazione specifica deve essere indicato il suo codice fiscale nella griglia presente.
E’ molto utile conoscere l’elenco aggiornato di tutti gli enti e le associazioni che possono essere finanziati andando a visitare il sito www.agenziaentrate.it

Ti può interessare anche:  Finanziamenti a fondo perduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *