agevolazioni mutuo2

Agevolazioni Mutui: gli aiuti più importanti

Agevolazioni mutuiTra soluzioni in ambito governativo a facilitazioni fiscali, il ventaglio delle agevolazioni sul mutuo sono diverse e da conoscere bene. Vediamo insieme cosa può aspettarsi chi vuole comprare casa accendendo un mutuo.

 

Fondo di Garanzia
50 milioni di euro è la risorsa messa a disposizione del Fondo di Garanzia dal Ministero della Gioventù, per iniziativa del Ministro Giorgia Meloni. Si tratta di un fondo che vuole facilitare l’accesso ai finanziamenti offrendo evidenti agevolazioni a giovani “under 35”. Dietro l’iniziativa, in realtà, c’è anche l’Abi che si è trovata d’accordo con il Governo per offrire condizioni semplificate a vantaggio dei giovani. Il Fondo è gestito dalla Consap e opera come soggetto garante a favore di chi richiede un mutuo in Banca: la copertura massima riconosciuta a ogni singolo soggetto è di 75 mila euro. Maggiori informazioni sono fornite sul sito web del Ministero oltre che in quello del Tesoro.
Agevolazioni Fiscali
Un altro aspetto da tenere sempre in considerazione è quello fiscale e tributario e va a toccare tutte quelle voci (irpef, imposta sostitutiva, bolli, catasto) che vanno a gravare sui costi per l’accensione di un mutuo.
Bisogna sapere che vi sono importi differenti a seconda che il mutuo sia erogato da una Banca o da una Finanziaria, ma ci si può consolare per il fatto che esistono agevolazioni per mutui destinati a comprare una “prima casa”. Noi abbiamo dedicato un intero articolo all’argomento, quindi vi consigliamo di leggere a capire bene le riduzioni sulle imposte per il Mutuo previste.  E’ interessante valutare l’elenco preciso delle voci di spesa previste insieme alle riduzioni introdotte a favore dell’acquisto di una prima casa.

Ti può interessare anche:  Il mutuo a tasso misto: come difendere la propria casa

Anticipo sulla Liquidazione
E’ poi possibile ottenere un mutuo anche sfruttando il proprio TFR, ossia il trattamento di fine rapporto per i lavori privati.  Ogni lavoratore ha la possibilità di valutare insieme al proprio datore e alla banca di anticipare la propria liquidazione per acquistare casa. E’ un’agevolazione interessante che può concretizzarsi  soprattutto se si decide di partecipare ad una cooperativa edilizia.
Il regolamento per tale pratica prevede che il lavoratore abbia accumulato almeno 8 anni di lavoro continuativo con le medesima azienda e che si richieda al massimo il 70% della somma maturata per il proprio Tfr.

Come comprare Casa con il Tfr


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *