accollo del mutuo

Accollo Mutuo: per cedere il tuo mutuo a terzi

Accollo MutuoAccollo Mutuo: per cedere il tuo mutuo a terzi

Il termine accollo definisce una disposizione che può essere facilmente applicata a un mutuo per eseguire la sua cessione a favore di un altro soggetto: parliamo meglio dell’accollo Mutuo.

Una definizione
L’accollo mutuo, anche se nella sua accezione generica, è preso in considerazione dal nostro Codice Civile all’interno dell’articolo 1273 dove è specificato che se un debitore, nel nostro caso il titolare del mutuo, giunge ad accordi con un terzo soggetto per il trasferimento del debito, è possibile mutare il creditore attraverso la stipula di un nuovo contratto. Specifichiamo come, oltre che ai mutui, l’accollo può essere applicato anche ad altri tipi di “debito”.

Accollare un mutuo
Relativamente ad un mutuo collegato a un immobile il discorso è semplice. Se siamo possessori di un’abitazione che vogliamo mettere in vendita, ma per il cui acquisto avevamo in precedenza acceso un muto, grazie all’accollo mutuo ci è possibile trovare un accordo con un compratore il quale potrà “subentrare” nel contratto con la Banca. Sostanzialmente il nuovo debitore/acquirente si accollerà la parte restante del mutuo da pagare. Noi, però, dovremmo scalare questa “parte” dal prezzo pattuito per l’acquisto dell’immobile.
E’ importante sapere che, per quanto riguarda le condizioni di ammortamento (tasso interesse, rate, ecc.), saranno replicate le medesime condizioni previste da contratto.
Naturalmente questo discorso a “parti invertite” sarà valido se l’accollo mutuo ci servirà non per vendere, ma per acquistare una casa.

Sentire prima la Banca
Un consiglio molto importante che vogliamo darvi, però, è quello di interpellare prima la vostra banca con cui avete acceso il mutuo che volete cedere. L’importanza di questo passaggio, se volete vendere casa con un mutuo acceso, è legata alla necessità di raccogliere il consenso dell’Istituto prima di avviare ogni pratica per definire un accollo Mutuo.
Solo quando avrete il benestare del vostro Direttore potrete definire ogni accordo con il nuovo debitore e perfezionarlo in forma scritta seguendo sempre le indicazioni fornite dalla Banca.

Ti può interessare anche:  Mutuo non pagato: Quali Conseguenze?

Vuoi estinguere il tuo mutuo? Approfondisci leggendo anche la Guida all’estinzione anticipata del mutuo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *