banca non cede mutuo

La banca non cede il Mutuo? Cosa fare

banca non cede mutuoCosa fare se la Banca non cede il mutuo e se temiamo che non vi sia stato un suo comportamento chiaro e del tutto corretto? La situazione non del tutto rosea vede ridursi molto l’accesso al credito, eppure vi sono soluzioni per chi teme situazioni poco chiare di negazione del mutuo.

Quando vi sono problemi economici di carattere generale, l’accesso al credito può divenire un problema consistente in una reale limitazione gestita direttamente dalle Banche che il credito generalmente lo garantiscono. Oggi viviamo tale situazione, per cui molto potenziali clienti arrivano a vivere il rifiuto del mutuo oppure la proposta di condizioni di mutuo assolutamente fuori regola.

Ma cosa fare se la banca non cede il mutuo?

Il mutuo può essere richiesto recandosi presso gli uffici al pubblico di una qualsiasi banca. Si discute con un incaricato per richiedere una determinata cifra e ricevere una proposta, quindi il consenso all’ottenimento del prestito. Oggi la situazione non è facile, per cui sono davvero diffusissime situazioni in cui la banca non cede il mutuo e manca a casa il cliente. Eppure non sempre il cliente non ha i requisiti, bensì è l’istituto ad inasprire i parametri da rispettare.

Oggi esiste la possibilità di far sentire la propria voce nel caso in cui si teme che la banca non abbia ceduto il mutuo con una giustificazione poco chiara o apparentemente non del tutto legittima.

Esiste una figura che può mediare tra cliente e banca ed è l’Arbitro Bancario finanziario a cui si può scrivere segnalando il caso specifico della mancata erogazione del mutuo da parte dell’Istituto. Inoltre, anche il prefetto può raccogliere segnalazione di comportamenti strani da parte di una Banca e tale figura ha l’obbligo di valutare determinate situazioni.

Ti può interessare anche:  Assicurazioni Mutuo: buone notizie per noi clienti

Se il tasso è troppo alto?

Ma un banca non cede il mutuo anche adottando una strategia diversa, ossia quella di comunicare tassi di interesse molto elevati, sulla soglia dell’usura. Se la banca li pratica sin “da foglio illustrativo”, questo potrebbe essere una strategia per disincentivare le richieste di mutuo .Ma se i tassi divengono usurari durante “la vita del mutuo a tasso variabile” per il cliente c’è il problema di recuperare il denaro indebitamente acquisito dalla banca. Per farlo, segnaliamo il servizio offerto da Altroconsumo che permette di calcolare i tassi e anche di fare richiesta di rimborso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *