euribor

Tasso Euribor: una semplice definizione

tasso euriborTasso Euribor: una semplice definizione

Chi si trova a dover scegliere un mutuo ha a che fare con il Tasso Euribor. Allora questa semplice descrizione ci permetterà di capire cos’è il Tasso Euribor.

Cos’è l’EURIBOR e come influenza le rate del mutuo

Iniziamo con il definire il Tasso Euribor come l’Euro Inter Bank Offered Rate che, tradotto, significa tasso interbancario di offerte dell’Euro.
Sostanzialmente l’Euribor è un tasso di riferimento che viene definito quotidianamente e che viene assunto come il tasso di interesse medio nelle transazioni finanziarie che le banche europee effettuano tra di loro. Quindi possiamo anche definirlo come un indicatore della situazione attuale del mercato nella stessa maniera in cui un barometro indica la situazione atmosferica.
L’Euribor indica il costo del denaro nel breve termine, proprio perché è costantemente aggiornato, ed è utilizzato per calcolare anche i tassi variabili di mutui (mutui a tasso variabile) e prestiti.

Breve storia dell’Euribor

Il 1999, anno di “nascita” dell’Euro ha visto anche la creazione del tasso Euribor che è entrato in vigore nei primi giorni del Gennaio di quell’anno.
Chi si occupa del suo calcolo e della sua determinazione è l’European Banking Federation che lavora effettuando la media tra i vari tassi di deposito interbancario riferiti a diverse decine di istituti di credito: questi comunicano giornalmente i tassi applicati alle operazioni permettendo, così, il calcolo della media.

Non uno ma più tassi Euribor
Il Tasso Euribor prevede tante varianti quante sono le durate di tempo applicate ai prestiti e transazioni finanziarie: possono variare da un minimo di una settimana a un anno.
La logica applicata, comunque, è che l’Euribor sia maggiore al crescere della durata del prestito:
la ragione di ciò è che nell’ambito degli investimenti a lungo termine si ragiona con pessimismo prevedendo possibili cali della redditività e della conseguente creazione di valore economico.

Ti può interessare anche:  Condizioni Mutuo: necessarie per ottenere il prestito

L’Euribor: gli effetti sulle rate del mutuo

Periodicamente i mutui a tasso variabile vengono assoggettati alle variazioni dell’Euribor rispetto alle quali sono adeguati: mutando il tasso Euribor, quindi, muta anche il tasso di interesse che verrà applicato alla parte restante del mutuo che rimane ancora da saldare.
Naturalmente il nuovo tasso di interesse rimarrà invariato fino a che una nuova variazione dell’Euribor non inciderà anche sulla variazione del tasso del nostro mutuo.
Un elemento utile per capire meglio quanto una variazione del tasso Euribor si ripercuote anche sui tassi dei mutui è rappresentato dal fatto che, mediamente, ad ogni variazione di punto percentuale la rata mensile varia a sua volte di circa lo 0,05 %.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *