Liquidazione Sinistri Stradali: Come e Dove

Analizziamo con esattezza le regole per ottenere la liquidazione dei sinistri stradali da parte delle Compagnie Assicurative. Cos’è necessario presentare, dove bisogna recarsi per ottenere la liquidazione in prima persona.

Dopo il verificarsi di un sinistro stradale, la regola vuole che le Compagnie ricevano tutta la documentazione relativa. Ci riferiamo in prima battuta all’eventuale modulo di constatazione amichevole, oppure alle rilevazioni eventualmente gestite dalle forze dell’ordine. Quindi, in caso di presenza di danni fisici e materiali, bisogna allegare tutti i referti medic, le perizie, i risultati degli esami clinici eseguiti, fotografie e relazioni tecniche su veicoli e beni. Tutto deve essere consegnato alla Compagnia affinché il suo ufficio tecnico proceda alla determinazione del conteggio e alla quantificazione dei rimborsi da riconoscere.

Dove Richiedere la Liquidazione dei Sinistri

Tutte le Compagnie hanno uffici distribuiti sul territorio italiano. A meno che vi siano provincie volontariamente non servite, ma in tal caso non vi sarebbero neppure assicurati, tutte la grandi città hanno uffici di competenza che gestiscono nello specifico la liquidazione dei sinistri. Per risalire all’ufficio di proprio interesse, consigliamo di visitare il sito web della propria Compagnia che deve fornire informazioni utili di questo tipo.

Liquidazione diretta Sinistri: quando è ammessa

Non sempre la liquidazione di un rimborso può essere acquisita in forma diretta da parte dell’assicurato che ne abbia maturato il diritto. È la legge, addirittura, a specificare quando un assicurato possa gestire personalmente la liquidazione a proprio favore. E i casi che sono:

Sinistri verificatisi in Italia, nella Repubblica di San Marino e nelle strade della Città del Vaticano

Ammesse le condizioni precedenti, la liquidazione avviene in caso di Sinistri che provocano danni a veicoli o cose trasportate

Ti può interessare anche:  La Detrazione dell'Assicurazione VIta: la Guida

Sono altresì presi in considerazione i sinistri che provocano lesioni fisiche ai conducenti e passeggeri (entro il limite del 9% di invalidità permanente o temporanea).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *