la banca mondiale

La Banca Mondiale: interventi per la “Ricostruzione e lo Sviluppo”

La Banca MondialeLa Banca Mondiale: interventi per la “Ricostruzione e lo Sviluppo”

Un organismo di tale rilevanza deve essere conosciuto da chi studia le dinamiche e le problematiche dell’economia internazionale. Abbiamo approntato per voi diverse risorse utili sulla Banca Mondiale.

Origini

Il nome Banca Mondiale, è bene specificarlo, è solo un termine utilizzato per convenzione che identifica negli ambienti meno tecnici l’importante Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo. Banca Mondiale è, quindi, la traduzione italiana del nome inglese World Bank coniato solo più tardi rispetto alla fondazione dell’Istituto che è avvenuta nel 1944, alla fine delle II Guerra Mondiale, per volontà dei Paesi che presero parte alla conferenza di Bretton Woods. Scopo primario della Banca era quello di guidare la ricostruzione dei Paesi distrutti dal conflitto: l’obiettivo è rimasto negli anni sempre il medesimo, anche se ha visto l’inclusione di nuovi e altrettanto fondamentali progetti per lo sviluppo dei Paesi del Terzo Mondo (dei Continenti Africano e Asiatico e, dagli anni’90 anche dei Paesi dell’Est Europa).

Obiettivi

Abbiamo visto, quindi, come obiettivo originario della Banca Mondiale, nel momento della sua fondazione, era quello di permettere la ricostruzione di Europa e Giappone, teatri principali della II Guerra Mondiale. Successivamente, però, il suo lavoro si è spostato anche verso la promozione dello sviluppo dei Paesi del Terzo Mondo, ossia verso la definizione di progetti utili a guidare determinati Paesi a ridurre la povertà, imparando l’autogoverno, e ad innalzare il proprio tenore di vita con interventi mirati nei settori della sanità, dell’educazione, delle infrastrutture e dell’ambiente.  A partire dal 1996, poi, la Banca Mondiale ha intrapreso di lotta alla corruzione di questi Paesi meno fortunati.
Lo sviluppo dei progetti nelle aree di intervento su specificate ha il fine di creare le basi per “uno sviluppo” effettivo dei Paesi che parta anche dalla popolazione portata a condizione di poter partecipare fattivamente alla crescita della propria Nazione.

Ti può interessare anche:  Titoli di stato

Struttura Organizzativa

La Base operativa della Banca Mondiale è a Washington dove vengono prese tutte le decisioni a livello programmatico di quello che è il Gruppo Banca Mondiale a cui è solo collegato l’altrettanto famoso Fondo Monetario Internazionale che è un organismo a se stante. Nonostante la Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo rientri nella complessa struttura delle Nazioni Unite, la sua direzione non coincide con quella dell’Onu poiché a dirigerla sono i rappresentanti dei seguenti Paesi Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Giappone.

Approfondisci
Per approfondire la conoscenza di cosa rappresenta la Banca Mondiale e delle sue diverse attività consigliamo di visitare anche il suo sito ufficiale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *