foinvestimento

I Fondi di investimento

Tutti i tipi di fondo investimentoTutti i tipi di fondo investimento

Parlando dei fondi di investimento è necessario sapere come questi possono essere classificati. Infatti esistono categorie di fondi e tipologie di fondi. Conosciamo insieme tutti i tipi di fondo investimento.
Le categorie di Fondi
Se analizzimo il fondo dal punto di vista della distribuzione dei profitti possiamo suddividere due categorie in base, proprio, alle differenti modalità:
1. i Fondi a distribzione dei profitti  prevedono che i guadagni siamo accreditati sotto forma di cedola annuale o semestrale nel conto corrente del risparmiatore
2. i Fondi ad accumulazione dei profitti prevededono, invece, che i guadagni siano preservati nel fondo stesso e acquisiti dal cliente dopo la sua vendita.
Ma un ulteriore suddivisione in categorie può avvenire in base al regolamento del Ministero del Tesoro n 288/99 che distingue tra:
1. Fondi chiusi che, avendo un livello di rischio elevato riconoscono anche guadagni elevati. Questi, però, sono distribuiti in periodi stabiliti e invariabili nel tempo
2. Fondi aperti che riconoscono un patrimonio mutato variabile poiché il suo umentare o diminuire è determinato dal numero di sottoscrizioni o domande di rimborso delle quote circolanti. Inoltre è possibile suddividere gli stessi Fondi aperti tra:
• Fondi arminizzati UE, che sono sottoposti alle direttive comunitarie e che non permettono un investimento superiore al 10 % del  patrimonio in strumenti finanziari di un solo soggetto emettitore e non permettono di investire in prodotti derivati per una somma che ecceda il valore netto del fondo.
• Fondi non armonizzati UE: sono determinati grazie a provvedimento della Banca d’Italia e prevedono più libertà di investimento ( no ai vincoli comunitari su indicati)

Tipi di Fondi
Ecco le tipologia più diffuse di Fondo investimento.
• Hedge fund: simili ai fondi comuni di investimento, si differenziamo da essi per la forma di “fondi di investimento privati” che assumono suimercati internazionali, per l’accesso ad essi limitato a investitori istituzionali o risparmiatori con grosse disponibilità di fondi, per i lunghi periodi di immobilità del patrimonio
• Fondi di Fondi: sono fondi il cui portafoglio è definito da quote di altri fondi, anziché da titoli. E’ possibile, tramite la gestione, scegliere quale tipo di fondi inserire nel portafogli (anche hedge fund)
• Index Fund: hanno un gestione passiva volta semplicemente a seguire l’andamento del mercato; non prevedono, quindi, azioni strategiche. Hanno costi inferiori rispetto agli altri
• Exchange Traded Fund: sono fondi indicizzati quotati nei mercati Italiano e Americano.
Hanno costi minori rispetto agli indicizzati classici e possono essere negoziati durante tutta la giornata di contrattazione.

Ti può interessare anche:  La Banca Verde: viva la Green Economy?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *