Ammortamento

La Differenza tra Mutuo e Finanziamento

Differenza tra Mutuo e FinanziamentoUna presentazione schematica, semplice, utile per comprendere la differenza tra mutuo e finanziamento. Informazioni utili a decidere come muoversi nei confronti della Banca e per l’acquisto di bene di nostro interesse. Meglio un mutuo o un finanziamento?

Procediamo immediatamente ad affrontare la differenza tra Mutuo e Finanziamento.

Il confronto è concentrato particolarmente sui punti essenziali e di maggior interesse per ogni cliente di Banca bisognoso di credito per eseguire acquisti.

Importo
Forse già tutti saranno in grado di prevedere la differenza tra mutuo e finanziamento per quanto riguarda l’importo: è il mutuo la scelta adatta per acquisti di grande entità poiché i finanziamenti sono soluzioni che concedono al massimo alcune decine di migliaia di euro (acquisto di automobili, ad esempio).

Durata del Rimborso
Il mutuo può avere, in alcuni casi, anche la durata di 40 anni (il più delle volte 30, massimo 35 anni). Un finanziamento, invece, richiede al sottoscrittore il rimborso delle rate al massimo in 5, 10 anni.

Garanzie da Offrire
Discorso complesso ma fondamentale per capire la differenze tra Mutuo e Finanziamento.

Dal momento che un mutuo può concedere anche centinaia di migliaia di euro, viene da se come le garanzie richieste, a differenze di un finanziamento, sono maggiori.

  • Per il Mutuo: Ipoteca sulla casa, Assicurazione Incendio/Scoppio sulla casa, terzo Garante, Contratto di lavoro a tempo indeterminato, Capacità reddituale certificata.

  • Per il Finanziamento: Contratto di lavoro a tempo indeterminato, capacità reddituale certificata (eventuale terzo garante).

Spese e Costi, Sgravi Fiscali.
Altra differenza tra Mutuo e Finanziamento intercorre in merito alle voci di spesa “extra”. Nel primo caso tutto è specificato nel modulo Esis rilasciato dalla Banca, nel secondo caso nell’indice TAEG indicato nell’opuscolo informativo.

Ti può interessare anche:  Cancellare Ipoteca: la guida con i consigli giusti

Il finanziamento prevede i costi per l’accensione dello stesso ed eventuali commissioni di mediazione, mentre il mutuo aggiunge i costi per la perizia utile alla valutazione dell’immobile, i costi per la prestazione del notaio in sede di compravendita, i costi di assicurazione.

Solo per il mutuo, e in particolare per l’acquisto della prima casa, sono poi previsti sgravi fiscali del tutto assenti in caso di finanziamenti. Segnaliamo, però, come esistono finanziamenti Europei, a volte anche Pubblici Statali, a fondo perduto o a condizioni molto vantaggiose.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *