Mutuo con Ammortamento alla Francese e all’Italiana: Principali Caratteristiche e Differenze

Quando andiamo a sottoscrivere un mutuo dovremmo conoscere il nostro piano di ammortamento.

La rata pattuita dipenderà anche dalla somma erogata inizialmente dall’istituto bancario, dalla durata che può essere fra i 5 ed i 40 anni e dai tassi di interesse applicati.
Infatti ogni rata che andremo a pagare è composta da due parti, una è una quota di capitale che viene scalata dalla somma erogata inizialmente e l’altra riguarda una parte di interessi da rimborsare. Quest’ultima si ricava calcolando ogni volta gli interessi sulla quota di capitale rimasto.

Visto che quest’ultimo chiaramente andrà diminuendo nel corso del tempo, l’importo della rata si può quantificare più chiaramente andando a capire come funzionano i due meccanismi.

Caratteristiche principali del Mutuo alla Francese

Questa modalità detta piano di ammortamento del mutuo alla francese è quella di gran lunga più conosciuta e per molti l’unica esistente, in quanto viene usata dalla maggior parte delle banche.

Nel piano di ammortamento alla francese la rata rimane costante per tutta la durata del rimborso e sarà composta da una parte di capitale ed una parte di interessi passivi.
Questo comporta che all’inizio la rata sarà composta da interessi alti e poco ammortamento di capitale e con il tempo questo rapporto si invertirà.

Infatti man a mano che il capitale residuo diminuisce, gli interessi calcolati si abbassano e nella rata viene aumentata la fetta di restituzione della somma erogata.Caratteristiche principali del Mutuo all’ItalianaNel caso del rimborso tramite piano di ammortamento all’italiana la principale caratteristica è che per ogni rata la quota di capitale sarà costante. Semplicemente verrà presa la somma totale erogata e divisa per il numero di mesi concessi per rimborsarla (da 60 a 480) e si otterrà la parte della rata riservata al rimborso di capitale.

Di conseguenza, visto che gli interessi saranno calcolati sempre sul capitale residuo, man a mano che passano i mesi l’entità totale della rata andrà diminuendo visto che il capitale da restituire diminuirà.

Differenze fra i due piani di ammortamento

Come abbiamo visto i due tipi di mutuo si basano due costanti diverse che portano a sostanziali differenze.

Nel caso del Mutuo alla Francese la costante è l’importo della rata e di conseguenza si partirà pagando maggiormente gli interessi e successivamente il capitale.

Ti può interessare anche:  Mutuo Prima Casa

Nel Mutuo all’Italiana la costante è la quota di capitale restituito e di conseguenza sarà l’importo della rata a diminuire con il tempo, essendoci sempre meno interessi da pagare.

Quale piano di ammortamento scegliere


Come sempre nel rispondere a questo tipo di domande dobbiamo considerare le esigenze della persona che andrà a stipulare il mutuo.

Il Mutuo alla Francese ha il vantaggio di partire con una rata più bassa e quindi chi ha esigenza di avere un esborso di liquidità minore nel primo periodo può scegliere questa soluzione.

Essendo una rata costante si ha anche la sensazione di avere più la situazione sotto controllo, sapendo bene o male quale percentuale di stipendio dovremo sacrificare e organizzando un piano di accumulo risparmi con una calcolatrice ed una penna. Lo svantaggio è che gli interessi pagati sono maggiori visto che il capitale residuo si consuma più lentamente e quindi a fine del mutuo avremo pagato più soldi.

Nel mutuo all’italiana invece pur partendo con una rata più alta, questa tenderà a diminuire sempre di più divento col tempo maggiormente sostenibile. Sicuramente è un’ottima scelta per chi non ha problemi di liquidità al momento e preferisce assicurarsi un futuro sempre più leggero economicamente. Può essere una buona soluzione per chi ha in programma in un futuro di mettere su famiglia, quindi con l’aumento del costo della vita con l’arrivo dei figli si ha in concomitanza un abbassamento della rata.

Un altro caso in cui è molto vantaggioso scegliere il piano di ammortamento all’italiano è quando si considera l’idea di estinguere un mutuo anticipatamente. Infatti in quello francese inizialmente vengono pagati per la maggior parte gli interessi, mentre nel caso opposto il capitale residuo da estinguersi cala più velocemente. Quindi chi ha l’idea di comprare una casa che poi andrà a rivendere prima della fine del mutuo, può farlo estinguendolo per una somma minore. Lo stesso vale per chi potrebbe aver accesso ad una somma di denaro, vedi eredità, negli anni a venire ed estinguendo il mutuo cancellerebbe l’onere delle rate.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *