Prestito on line, come calcolarlo

Prestito on lineAl giorno di oggi trovare un prestito che soddisfi le proprie esigenze e al tempo stesso sia conveniente non è per niente facile, le offerte presenti sul mercato sono talmente tante da indurre soltanto in confusione chi è alla ricerca del mutuo giusto.

Ovviamente un prestito proposto on line è molto più conveniente e con tassi d’interesse più bassi rispetto ai prestiti e finanziamenti richiesti attraverso i canali tradizionali.
On line si ha la possibilità di fare confronti diretti tra le diverse offerte e avere una panoramica di tutti i costi aggiuntivi che l’erogazione del prestito porterà.

Ci sono diversi tipi di calcolatori on line che permettono di fare il calcolo della rata del prestito; è possibile tramite questi calcolatori conoscere l’importo della rata da pagare, conoscere, in base alla rata che si vuole pagate , l’importo che si vuole chiedere oppure anche calcolare il costo effettivo del mutuo aggiungendo spese accessorie e interessi (quindi cqalcolo del TAEG).
Infatti l’importo di un finanziamento o di un mutuo non è solo condizionato dal capitale che si richiede, ma anche da altri fattori che vanno ad aggiungersi all’importo che si deve restituire assieme al capitale richiesto.

Queste ulteriori spese sono costituite da:

TAN,

ovvero tasso annuo nominale, che corrisponde al tasso di interesse che verrà applicato sul capitale (e solo sul capitale) che viene erogato con il prestito richiesto; il TAN determinerà quindi la quota di interessi da aggiungere alla quota capitale da versare ogni mese con la rata del mutuo; il TAN però non comprende le spese aggiuntive ed accessorie.

-le spese accessorie

che sono costituite dalla spesa della pratica per l’accensione del mutuo, le spese per il pagamento di ogni rata, se è richiesta la spesa di assicurazione sul mutuo
-spese di istruttoria che di solito saltano fuori proprio quando viene erogato il mutuo e vengono accorpate ad esso, solo raramente viene richiesto per queste spese il pagamento anticipato

spese di assicurazione

che tutela l’istituto di credito in caso il titolare del mutuo non possa continuare a pagare per motivazioni che esulano dal suo volere, in quel caso l’assicurazione pagherebbe un numero di rate determinato alla stipula del contratto.
Tutte queste spese aggiuntive si vanno a sommare al capitale richiesto aumentando l’importo della rata: questo è il TAEG.

Per calcolare quindi la rata del mutuoo del prestito che si intende richiedere basta recarsi su siti on line che sono forniti di calcolatore della rata del mutuo  e inserendo per quale scopo si richiede il mutuo, se si desidera un tasso fisso o variabile, valore dell’immobile (o del bene che si desidera comprare), l’importo del capitale che si desidera richiedere, in quanto tempo si vuol restituire il mutuo, l’età di colui che sarà l’intestatario del mutuo e la sua posizione lavorativa, oltre a vedere calcolata la rata che si dovrà pagare per il finanziamento, si avrà anche una comparazione tra diversi tipologie di finanziamenti e mutui.
Questo permetterà di fare i confronti adeguati tra i diversi istituti di credito e scegliere quello che più si adatta alle proprie esigenze sia economiche che tempistiche.
La cosa importante da osservare sempre quando si comparano diversi mutui è la percentuale del TAEN, che darà l’importo complessivo da restituire alla banca, comprese spese aggiuntive, di istruttoria, ecc…, in base al capitale richiesto.

Valuta le offerte di chi propone prestiti online
I siti delle finanziarie che ti permettonodi eseguire il calcolo di un prestito


Leave a Reply