Transferwise: che cos’è, come funziona, costi e caratteristiche

Transferwise è una società nata nel 2010 nel Regno Unito, fondata per mano di un impiegato Skype (Taavet Hinrikus), e un consulente finanziario (Kristo Käärmann). Il core business dell’azienda è rappresentato dai trasferimenti di denaro internazionali, e allo stato attuale delle cose sono oltre 7 milioni le persone che utilizzano questo servizio per una movimentazione mensile di più di 5 miliardi di euro. Tutto questo è possibile grazie ad una pratica app per smartphone disponibile sia per terminali Android che iOS. Con questi presupposti, nelle prossime righe cercheremo di capire meglio cos’è Transferwise, come funziona, quali sono i costi del servizio, e le principali caratteristiche.

Transferwise: cos’è

Abbiamo detto che Transferwise è un’applicazione mobile che consente di effettuare trasferimenti di denaro a livello internazionale. Al momento questo pratico servizio è attivo in 59 Paesi nel mondo, ed è possibile scambiare ben 55 valute differenti. In realtà la medesima possibilità è offerta anche dal portale online accessibile via browser internet con un computer.

Il meccanismo alla base del funzionamento di Transferwise è piuttosto semplice. In prima battuta sarà necessario effettuare una registrazione con i propri dati personali. Una volta proceduto, sarà possibile inviare denaro online in uno dei Paesi esteri dove Transferwise è operativa. A questa sorta di conto è associata anche una carta di debito del circuito MasterCard, con cui si possono fare pagamenti in qualsiasi valuta.

Le tipologie di account sono due: privato e business. Una delle peculiarità di Transferwise è sicuramente la sua semplicità di utilizzo, che rende il servizio pratico da utilizzare per qualsiasi tipologia di utente, anche per quelli meno avvezzi alla tecnologia. Una volta effettuato il login sull’home page ufficiale, è possibile fare una simulazione del tipo di trasferimento d’interesse per venire a conoscenza del tasso di cambio garantito.

Come funziona Transferwise

Come anticipato, dopo aver effettuato la registrazione come utente privato o business, con Transferwise è possibile effettuare invii di denaro all’estero. Una volta effettuato l’accesso, all’applicazione o al sito ufficiale, è necessario cliccare su Invia Denaro, e inserendo l’importo desiderato, è possibile vedere in anteprima a quanto ammonteranno le commissioni. A questo punto si dovrà scegliere il metodo di pagamento.

Quelli accettati sono due: bonifico bancario o carta di debito/credito. Nel primo caso la procedura è del tutto analoga ad un qualsiasi altro bonifico, dovendo indicare importo e gli estremi del beneficiario, e successivamente accedere all’area home banking della propria banca per effettuare la transazione a favore di Transferwise. Per quanto riguarda le carte di debito/credito invece, i tre circuiti ammessi per le carte sono MasterCard, Visa, o Maestro.

In questo caso sarà necessario inserire il numero a 16 cifre posto sulla carta, la data di scadenza della stessa, e il codice di 3 cifre stampato sul retro, ovvero il CVV. La procedura è del tutto simile a quella effettuata in un qualsiasi pagamento online. Una volta inserite queste basilari informazioni, verrà mostrata la pagina di autenticazione dove sarà necessario digitare il 3D Secure Code per finalizzare l’operazione.

Ti può interessare anche:  Ritirare i soldi in Banca

I costi di Transferwise

Per quanto concerne i costi di Transferwise è opportuno precisare che si tratta di importi inferiori a quelli applicati da qualsiasi banca. L’ammontare esatto delle commissioni come detto, viene visualizzato nel momento in cui si simula un’operazione di trasferimento. Al conto è associata una carta di debito MasterCard. Questo strumento di pagamento permette di effettuare prelievi e pagamenti in più di 150 valute al reale tasso di cambio.

L’attivazione della carta, al pari della sua gestione, è totalmente gratuita. Solamente le transazioni che prevedono una conversione di valuta hanno un costo, compreso tra lo 0,35% e il 2%. Per quanto concerne l’account business invece, il risparmio è ancora più sostanzioso, dal momento che i pagamenti internazionali possono arrivare ad essere 19 volte più economici se confrontati con l’altrettanto noto PayPal.

Transferwise: in conclusione

Utilizzare il pratico servizio offerto da Transferwise permette di beneficiare di alcuni innegabili vantaggi. Il primo è sicuramente quello del risparmio economico sulle transazioni, ma anche la semplicità di utilizzo e la velocità dei trasferimenti non sono assolutamente da sottovalutare. In secondo luogo c’è anche l’aspetto della sicurezza ad essere altrettanto importante.

La società infatti, è regolamentata FCA, ente britannico che sorveglia banche e broker finanziari. A completare il quadro dei benefici troviamo anche il servizio assistenza in lingua italiana raggiungibile all’800.593.871 dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *