mutuo tasso misto

Mutuo Tasso Misto: Cambiare i Tassi in Corsa

Mutuo Tasso MistoUna soluzione al caro vita e ai tassi d’interesse impazziti è il mutuo a tasso misto. Si tratta di mutui rinegoziabili che permettono di passare dal tasso misto al fisso, e viceversa, a seconda delle esigenze.

 

 

Una protezione contro il variare dei Tassi, il mutuo a tasso misto

Parliamo di tasso misto, ma non di mutui a tasso variabile.
Vogliamo, infatti, prendere in esame proprio il mutuo a tasso misto che hanno la caratteristica di facilitare il passaggio da un tasso fisso ad uno variabile, e viceversa.
Costituiscono un’alternativa ai mutui con cap e, soprattutto a quelli con tasso fisso, e permettono di fronteggiare il continuo variare dei tassi che sono direttamente legati al costo del denaro.
Bisogna, però, sottolineare come il tasso fisso rappresenta un’alternativa davvero valida solo in determinati frangenti e sempre in relazione alla situazione generale dei mercati.

 

Considerazioni Importanti per scegliere il Mutuo Tasso Misto

Non è sempre vantaggioso preferire un mutuo con tassi misti. Per comprenderlo bisogna capire bene una regola fondamentale: quando si decide di eseguire il cambio del tasso, noi otterremo proprio il tasso offerto da mercato in quel momento incrementato dello spread della banca.
Il tasso a favore del quale dovremmo cambiare, quindi, dovrebbe essere vantaggioso e per saperlo occorre valutarlo prima informandosi sui tassi vigenti al momento.
Questa è una condizione “a prescindere” che interessa qualsiasi cambiamento si voglia compiere: sia dal tasso fisso al variabile che, viceversa, dal variabile al misto.
Per esperienza, facciamo presente che i tassi variano spesso, per cui è molto difficile contare sui medesimi interessi che avevamo valutato in partenza.

Ti può interessare anche:  Mutuo Banco Posta: Il mutuo delle Poste Italiane

 

Vantaggi del Mutuo Tasso Misto

Un mutuo tasso misto comunque, presenta vantaggi innegabili che vorremmo sottolineare.
Essi hanno maggiori capacità di fronteggiare la crescita dei tassi rispetto, ad esempio, ai mutui con cap: questo perché su questi ultimi, a volte, le banche rincarano lo spread, ossia il loro guadagno.
Inoltre, vi sono alcuni mutui a tasso misto che permettono di mutare il tasso anche abbastanza di frequente (anche dopo due o tre anni dall’accensione).

 

Pensiamo sia meglio, per capire bene quanto possa essere vantaggiosa questa tipologia di mutui, valutare anche la convenienza dei mutui a tasso misto in confronto con altre tipologie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *