assicurazione-auto-tagliando

Scelta Assicurazione Auto: cosa Valutare – 2014

La guida del tutto rinnovata alla scelta dell’Assicurazione Auto. Cosa bisogna prendere in considerazione, quali aspetti sono davvero fondamentali per eseguire confronti e valutare consapevolmente le caratteristiche della assicurazioni auto e individuare la polizza adatta alle proprie esigenze di impiego dell’auto.

Questa è la guida per scegliere l’assicurazione auto. Senza promettere di svelare la migliore polizza, per questo esistono i comparatori, questa risorsa è realmente indicata per chi, invece, vuole avere davanti agli occhi gli aspetti da prendere in considerazioni durante le valutazioni e le scelte di polizze e Compagnie Assicurative.

Quali necessità Assicurative?

La scelta di una determinata compagnia di assicurazione, e di una formula di copertura specifica, dovrebbero essere determinate partendo dall’individuazione delle proprie necessità reali. Allora diviene importante ragionare su che uso si fa dell’auto (quanto la si usa, chi la usa in famiglia, quanti chilometri si effettuano, che impiego si fa dell’auto) e sulle eventuali condizioni attuali. E’ utile sapere che le Compagnie prevedono formule specifiche per veicoli ad uso promiscuo e per trasporti particolari, ma anche soluzioni per chi usa poco l’auto o la guida “in esclusiva” rispetto alla Famiglia.

Compagnia, Online o in Agenzia?

 

Allo stato attuale, un fattore che condiziona molto l’offerta di polizze auto da parte delle Compagnie è il crescente interesse dell’utenza web per le cosiddette polizze Online. l’avvento delle più economiche polizze online e la conseguente logica del ‘fai da te’, ha fatto perdere la predominanza alle Agenzie Assicurative a favore di una crescente offerte “via web” da parte delle Compagnie. Questo significa che oggi la scelta dell’assicurazione auto non può assolutamente prescindere dalla ricerca delle migliori offerte online e dalla loro comparazione, anche rispetto ai preventivi offerti da Agenzie sul territorio.

Scelta dell’Assicurazione più Economica?

Non è una provocazione asserire che la scelta della polizza più economica in senso assoluto potrebbe rappresentare una pessima scelta dal punto di vista economico, se le condizioni e le coperture offerte non fossero davvero adatte a noi.

.

Infatti, ad esempio, la maggior parte delle compagnie di assicurazione propone, tra le diverse formule, la guida esclusiva che garantisce il maggior risparmio con l’indicazione degli estremi dell’unico assicurato per il quale opera la copertura assicurativa. Una condizione piuttosto limitante nel caso in cui in Famiglia potrebbe essere utile “cedere” la guida anche ad altri “conducenti” eventuali. In caso di sinistro con alla guida un altro conducente la compagnia risarcirebbe il terzo danneggiato per poi esercitare il diritto di rivalsa sul titolare della polizza.

Come viene determinato il Preventivo dell’Assicurazione Auto

Alla base della determinazione del premio della propria Assicurazione Auto vi sono tabelle di rischio utili alle Compagnie a determinare che “tipologia di rischio” potremmo rappresentare per loro. In queste tabelle, infatti, vengono incrociati fattori come sesso, età, tipologia e cilindrata del veicolo, ma anche Provincia di immatricolazione, classe di merito di provenienza, oltre allo storico dei sinistri eventualmente causati negli ultimi due anni . Online è facile inoltrare richieste di preventivo visitando il sito, praticamente, di ogni Compagnia assicurativa. Richiedere 3 o 4 preventivi da altrettante Compagnie è sicuramente la soluzione consigliata per farsi un’idea dei prezzi praticati

Ti può interessare anche:  Assicurazione Auto Scaduta: cosa fare

Quali Coperture Ci occorrono?

Per le determinazione del preventivo di Assicurazione Auto è utile avere chiare in mente le tipologie di coperture che potremmo scegliere. Se l’auto sarà sempre in strada, se abbiamo un Box auto o almeno un cortile condominiale dove parcheggiarla durante la notte sono aspetti determinanti oltre all’età e al valore del veicolo ai fini della scelta delle coperture. Da avere ben in mente il fatto che ogni ulteriore coperture innalza il costo dell’Assicurazione. Le coperture principali sono:

  • Copertura Protezione Cristalli: In assoluta la più scelta dagli automobilisti, copre in caso di danni al parabrezza, al lunotto posteriore, ai cristalli laterali e del tetto dell’auto che possono essere danneggiati
  • Copertura Incendio: assicura l’auto contro incendi, cadute di fulmini ed esplosioni (anche del carburante) che un veicolo può subire.
  • Copertura Eventi Naturali: Frane, terremoti, smottamenti, uragani, mareggiate, neve e ghiaccio, grandine possono danneggiare l’auto. Tale copertura, prevista in polizza, ce la risarcisce.
  • Copertura Furto e Rapina: il risarcimento sarebbe riconosciuto in caso di danni materiali causati dal veicolo in seguite a furto e rapina, ma anche a copertura del valore del veicolo perso.
  • Copertura Atti Vandali: in città, soprattutto, manifestazioni, terrorismo, vandalismi sono azioni dolose che causano danni anche alle auto. Si tratta di una copertura specifica in casi simili.

Valutare le Compagnie dei Propri Familiari

Se i nostri famigliari sono intestatari di polizze auto, potrebbe essere interessante richiedere un preventivo alla Compagnia di riferimento, Si tratta di una considerazione dettata dal fatto che una politica comune è quella di praticare sconti piuttosto forti ai famigliari membri degli stessi nuclei d’origine degli Assicurati. I Vantaggi che si potrebbero ottenere sono rappresentati dall’acquisizione della stessa classe di merito del proprio familiare (un’ottima cosa, davvero, se il familiare è sulle prime Classi di merito), ma anche dalla cancellazione dello storico dei sinistri eventualmente maturato presso la Compagnia attuale. Infatti, a parità di classe, avere all’attivo dei sinistri causati comporta un notevole incremento del premio assicurazione da pagare!

Le Compagnie Pagano i Rimborsi?

Assicurare l’auto, al di la di coperture particolari e garanzie diverse, ha lo scopo di garantire il risarcimento dei danni provocati a terzi, ma anche a se stessi, in caso di sinistro. Quindi nella scelta della Compagnia è consigliabile usare tutti i mezzi possibile per individuare informazioni utili su eventuali problemi e ritardi nell’erogazione dei risarcimenti. Gli strumenti utili sono i forum di settore sul web ma anche siti e riviste delle Associazioni dei consumatori come Altroconsumo, Adusbef in primis.

Infine, sempre in merito ai risarcimenti danno, si dovrebbe andare alla ricerca della disponibilità delle officine convenzionate, eventualmente presenti sul territorio, dove poter recarsi per gestire le riparazioni al veicolo. Più facili da trovare in città, meno invece nei piccoli centri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *