incidente estero

Aumento Assicurazione dopo Incidente: come si determina

Aumento Assicurazione dopo IncidenteTutti i veicoli a motore per Legge devono possedere una polizza assicurativa che li copra in caso di sinistri e danni provocati a terze parti (cose o persone). Proprio in caso di sinistro, però, vi sono conseguenza a danno dell’assicurato con crescita del costo finale della polizza. Con questo articolo andiamo ad occuparci di come si determina un aumento dell’assicurazione dopo un incidente.

Le Compagnie classificano gli Assicurati

In linea di massima, tutte le Polizze assicurative per veicoli applicano la Tariffa con bonus-malus che attribuisce ad ogni assicurato una classe di merito di riferimento. SI parte dalla classe 14 e si sale verso la prima ottenendo, ad ogni scatto, uno sconto sul premio. Ma la “scalata” può avvenire anche al contrario proprio a causa dei sinistri stradali. L’aumento dell’assicurazione dopo un incidente è strettamente connesso alla tariffazione con principio del Bonus/malus.

Tutto ruota sul grado di Responsabilità
La regola generale vuole che l’aumento del premio da pagare sia direttamente collegato ad una regressione dell’assicurato da una determinata classe di merito ad una più bassa. Ma il discorso non è, in realtà, così semplice ed immediato dal momento che per ogni sinistri bisogna accertare sempre il grado di responsabilità dei conducenti dei veicoli coinvolti.

Se, com’è abbastanza raro, la responsabilità è tutta di un unico conducente, sarà facile determinare la responsabilità, quindi procedere con risarcimento danni e aumento dell’assicurazione da parte della Compagnia di riferimento.

A volte, invece, se l’andamento del sinistro non è chiaro subentra la cosiddetta “presunzione di corresponsabilità”, ossia il concorso di colpa con una ripartizione della responsabilità. In tali casi l’aumento dell’assicurazione dopo un incidente non è immediato ne scontato.

Ti può interessare anche:  Risparmiare con l'Assicurazione: ecco come

Responsabilità oltre il 50%
Tutto ruote intorno al superamento della soglia del 50% della responsabilità nel sinistro avvenuto. Se parliamo di una soglia pari o inferiore al 50% il regolamento non prevede lo scatto in Malus della categoria che non attiva anche l’aumento dell’assicurazione da pagare.

Ma basta già un 51% di responsabilità per avviare tutto questo processo.

In caso di Più Incidenti
Altra regola, invece, riguarda la sinistrosità del conducente in un arco di tempo di 5 anni.

Se accadono più incidenti, infatti, la Compagnia supera il gradi di responsabilità del conducente in ognuno di essi e se alla somma, si supera il 50% scatta comunque la classe in Malus con conseguente aumento dell’assicurazione dopo l’incidente.

Come sfuggire alla “Sinistrosità Pregressa”
Questa regola vige soprattutto a danno di un unico conducente per veicolo. Le compagnie applicano sconti in caso di “guida esclusiva” del veicolo, ma non se la polizza ha una classe di merito familiare, ossia determinata sulla base delle caratteristiche di iù conducenti per cui il premio pagato è anche maggiore .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *