salvadanaio

Risparmi in Banca: novità prodotti e tassazione

Risparmi in Banca: novità prodotti e tassazioneAffrontiamo il delicato argomento dei Risparmi in banca con indicazione di approfondimenti su strumenti utili agli investimenti, novità in fatto di nuove tassazioni e prodotti che è possibile scegliere recandosi in Banca.

La maggior parte di chi ha dei risparmi li detiene e li gestisce attraverso una Banca italiana o estera. Grazie ad un conto corrente, un conto di deposito o la sottoscrizione di innumerevoli tipologie di prodotti si possono impiegare i risparmi in banca con soluzioni molto o poco remunerative.

L’intermediazione finanziaria è uno dei servizi più complessi e importanti per chi, ad esempio, vuole affidarsi al proprio istituto per investire bene e con costanza nel tempo. Permette di scegliere doverse tipologie di investimento, ma si tratta di una risorsa adatta soprattutto a chi dispone di notevoli risparmi da destinare, per esempio, a compravendite di titoli o investimenti immobiliari.

Le obbligazioni, poi, sono strumenti molto diffusi che gli Istituti mettono a disposizione per investire i propri risparmi in Banca. Il loro “funzionamento” prevede che l’investitore possa ottenere un rendimento (interessi creditori) alla scadenza delle obbligazioni stesse. La loro è durata di medio-lungo periodo e il rrendimento inevitabilmente legato all’andamento dei mercati. Ma vi spieghiamo meglio la loro natura in una sezione specifica per le Obbligazioni Bancarie.

Ma il proprio istituto bancario può aiutarci anche ad accedere a fondi immobiliari, ossia ad acquisire porzioni di proprietà attraverso degli investimenti mirati. Abbiamo redatto una guida specifica sui Fondi Immobliari dove spieghiamo come recandosi in filiale sia possibile procedere a gestire i risparmi in banca acquisendo diritti su beni immobiliari o anche partecipazioni in Società di rilievo.

Quindi non ci dimentichiamio dei BTP, ossia i buoni del tesoro. Se quelli del nostro Paese, pur assicurando un buon rendimento, non ci ispirano troppa fiducia per mettere al sicuro il denaro, è comunque possibile affidare parte dei risparmi a Titoli di Paesi esteri ben più sicuri in quanto a crescita economica e stabilità. Abbiamo dedicato un articolo a riguardo per aiutarvi a scegliere i Titoli di Stato più sicuri.

Ti può interessare anche:  Contratto di Fido: perchè è utile

Tassazione

Un aspetto importane è costituito dalle tasse che la legge impone di pagare sul denaro che deteniamo su conti correnti, conti di deposito o investiti in titoli e strumenti finanziari di diversa natura. Abbiamo fatto il punto della situazione specificando la natura di bolli e le aliquote calcolate sui redditi provenienti da determinati investimenti: vi rimandiamo, però, alla nostra guida specifica sulle tasse relative ai risparmi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *