BancoPosta Più Compass

BancoPosta Più Compass: La Carta di Credito di Poste Italiane, Recensione Completa: Costo, Attivazione

Poste Italiane si sta amalgamando sempre di più al variegato mondo dell’emissione delle carte di credito. Sono, infatti, già tre quelle che il Gruppo italiano ha immesso sul mercato a disposizione dei clienti: BancoPosta Classico, BancoPosta Oro e BancoPosta Più Compass oppure la famosa Postepay Evolution. Tutte queste carte sono abilitate tramite il circuito Mastercard e sono facilmente gestibili tramite il sito di Poste Italiane o la App ad essa dedicata.

L’ultima novità di Poste Italiane: la carta BancoPosta Più Compass

BancoPosta Più Compass è uno degli ultimi prodotti che il Gruppo Poste Italiane ha immesso sul mercato. Innovativa carta di credito, essa è, di fatto, emessa dallì’azienda Compass con la quale il Gruppo italiano ha stretto una collaborazione così che, la carta in questione, possa consentire ai suoi possessori di gestire in maniera flessibile i propri acquisti grazie alla possibilità di pagare o in unica soluzione e, quindi, a saldo, o attraverso un meccanismo che prevede un pagamento rateale stabilito sulla base si commissioni fisse.

Carta BancoPosta Più Compass: commissioni e caratteristiche

Il servizio offerto da BancoPosta Più Compass si basa sulle caratteristiche di una normale carta di credito ma con il vantaggio ulteriore di poter decidere il metodo di pagamento scegliendo tra due diverse opzioni: pagare in un unica soluzione o in modo rateizzato. In questo secondo caso, vi è la possibilità di saldare gli acquisti in 6-12-18 o 24 mesi, a seconda degli importi.
Scegliendo questa carta di credito, dunque, Poste Italiane fornisce al cliente il vantaggio di poter ottenere un fido di importo pari o a 2.600 euro o 3.600 euro per i pagamenti che avverranno con BancoPosta Più Compass. In questo caso, il fido sul conto verrà rimborsato attraverso delle rate il cui importo sarà deciso personalmente e resterà fisso fino alla fine del rimborso. Non vi saranno, dunque, interessi gravanti sulle rate di pagamento anche se, a tal proposito, Poste Italiane e Compass hanno ovviato alla questione includendo nelle stesse rate un costo in commissioni progressive: queste ultime sono dello 0,50% sull’importo dilazionato. Vi saranno, dunque, 50 centesimi ogni 100 euro rateizzati con un’incidenza complessiva sulla spesa che può variare dal un minimo del 14% a più del 16%.

Si può dire che queste commissioni siano una sorta di interessi che maturano mensilmente e che sono riportate sull’estratto conto ogni 30 giorni. Va aggiunto, inoltre, che la carta di credito BancoPosta Più Compass può essere richiesta solamente da clienti che si mostrano in possesso di alcuni specifici requisiti ossia: devono avere un’età compresa tra i 19 e i 72 anni; devono poter dimostrare di avere un reddito derivante o da una pensione, o da un lavoro autonomo o da un contratto da dipendente; se il richiedente è cittadino straniero di uno dei paesi fuori dall’Unione Europea, dovrà dimostrare di essere in possesso della residenza italiana da almeno 3 anni.

Costi e servizi offerti dalla Carta BancoPosta Più Compass

La Carta BancoPosta Più Compass prevede il pagamento di un canone annuo di 37 euro. La carta può essere richiesta sia online sia presso un qualunque sportello Poste Italiane; appena richiesta, la carta di credito risulterà inattiva: dovrà essere attivata chiamando il numero verde gratuito di Poste Italiane. In ogni caso, comunque, per l’attivazione della carta di credito, l’iter della presentazione dei documenti sarà la medesima per entrambe le procedure e prevede: la presentazione di un documento d’identità in corso di validità insieme alla tessera sanitaria per il codice fiscale; la presentazione di un documento che attesti il reddito dell’utente ovvero il cedolino pensionistico, l’ultimo Modello Unico per i lavoratori autonomi o la busta paga per i lavoratori dipendenti. Infine, per i cittadini non appartenenti all’Unione Europea, sarà necessario presentare il documento che attesti il loro permesso di soggiorno in Italia.

Ti può interessare anche:  Circuiti carte di credito

Poste Italiane ha, inoltre, previsto anche un’ulteriore serie di servizi aggiuntivi legati alla Carta BancoPosta Più Compass: uno di questi è sicuramente inerente la possibilità di controllare ogni operazione effettuata con la carta attraverso un sistema di SMS informativi, un servizio che può essere attivato già al momento della richiesta della carta (o in un momento successivo contattando il Servizio Clienti) e che permette all’utente di essere costantemente aggiornato in tempo reale ed in modo gratuito sulle operazioni più importanti effettuate con la carta.
La sua gestione, invece, può avvenire comodamente da casa, da proprio PC o dallo smartphone, attraverso l’iscrizione, sul sito Poste Italiane, nell’Area Clienti Carta BancoPosta Più Compass, attraverso cui sarà possibile attivare e consultare il servizio gratuito di Estratto Conto online; sarà possibile controllare le dinamiche dei movimenti dei mesi precedenti e di quello corrente, controllare il saldo oltre che richiedere bonifici.

Inoltre, la Carta BancoPosta Più Compass è all’avanguardia anche in merito alle modalità di pagamento: come quasi tutte le carte di credito, ormai, anche Carta BancoPosta Più Compass è fornita della possibilità di pagamento contactless per importi non superiori ai 25 euro: basterà infatti avvicinare la carta al POS del negozio per pagare senza dover digitare il Pin o firmare lo scontrino.

Infine, va aggiunto che Poste Italiane ha pensato bene di tutelare i clienti possessori della Carta BancoPosta Più Compass anche attraverso una serie di servizi gratuiti inerenti un pacchetto assicurativo direttamente incluso nella carta. Questo servizio mira a tutelare l’utente sia in caso di furto della carta, sia in caso di furto della somma prelevata presso ATM nelle 12 ore dopo l’avvenuto prelievo, sia in caso di furto o danni arrecati al prodotto acquistato tramite carta per un valore minimo di 75 euro e nei due mesi successivi alla transazione sia, infine, nel caso in cui il prodotto acquistato non venga consegnato integro, danneggiato o non conforme alle aspettative del cliente relativamente agli acquisti effettuati online con la Carta BancoPosta Più Compass per un importo che sia almeno di 200 euro.

Sicuramente, dunque, Carta BancoPosta Più Compass rappresenta un innovativo prodotto di Poste Italiane in quanto ben si presta alle esigenze di molti cittadini grazie alla possibilità di usufruire di piani di rientro flessibili che possono essere organizzati e gestiti in piena autonomia.

Ciò non toglie, però, che il Gruppo si riserva la possibilità di non concedere la carta. Questa evenienza potrebbe, ad esempio, essere collegata alla possibilità che l’utente in questione abbia pregresse posizioni debitorie non ancora chiuse e che, quindi, sia collegato alla Centrale Rischi. La carta si abbina inoltre perfettamente con il Conto Bancoposta.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *