conto personale

Conto Personale: strumenti e servizi personalizzati

Conto PersonaleScegliere un conto corrente personale permette di gestire in sicurezza il proprio denaro e di usufruire di strumenti e servizi specifici. Possiamo scegliere il conto personale adatto a noi valutando caratteristiche e costi, banca per banca.

Perché scegliere un Conto Corrente Personale

Oggi, detenere un conto corrente bancario permette di gestire i propri risparmi e guadagni per un uso quotidiano essenziale. Possiamo tenere sotto controllo tutti i versamenti che avvengono a nostro favore (stipendio, rimborsi, pensione, accrediti), ma anche poter tenere traccia dei pagamenti che effettuiamo personalmente. Un conto personale, infatti, ci permette di emettere assegni, di pagare in sicurezza bollette, di conoscere le spese delle commissioni: tutto trascritto e regolato in un documento chiamato “Saldo” che la Banca ci consegna ad ogni richiesta.

Gli usi più frequenti di un Conto Corrente

Detenere un conto personale presso una banca costituisce, oggi, non solo un mezzo sicuro su cui depositare i nostri soldi, ma anche uno strumento per:

  •  Effettuare bonifici: possiamo dar ordine alla banca di pagare una determinata somma a favore di altre persone.
  • Emettere assegni: un mezzo di pagamento cartaceo da distribuire ad altre persone in sostituzione della moneta contante.
  • Pagare utenze e tasse: possiamo decidere di far addebitare automaticamente sul nostro conto personale il pagamento delle utenze domestiche (Rid bancari).

Gli strumenti collegati ad un Conto Corrente

Insieme alle funzionalità di base, ogni conto personale può essere arricchito da una serie di strumenti molto utili da “acquistare” in caso di necessità. Si tratta di:

Ti può interessare anche:  Versamento Assegno Bancario: la Guida
  • Carte Bancomat o di Credito: permettono di prelevare denaro contante dagli sportelli automatici o effettuare pagamenti presso esercizi commerciali e su siti internet.
  •  Custodia di Titoli: la formula “conto deposito” permette anche ai piccoli investitori in titoli di detenerli nella massima scurezza. Inoltre è possibile dare alla Banca l’incarico di amministrarli.
  •  Finanziamenti: un conto personale semplifica ogni procedura, spesso, di richiesta e ottenimento di piccoli finanziamenti la cui somma deve essere restituita ratealmente
  •  Libretto Assegni: ogni banca fornisce ai propri correntisti (su richiesta) un carnet di assegni per effettuare pagamenti.

Scegliere il Conto Corrente

Il consiglio primario che forniamo sempre per la scelta del conto personale è quello di individuare l’offerta partendo dalle proprie necessità (deposito risparmi, pagamenti, rid e domiciliazioni, investimento in titoli, finanziamenti.
E’ fondamentale confrontare i conti correnti delle diverse banche ragionando su noi stessi:

  • Quante operazioni (pagamenti, domiciliazioni, ecc.) pensiamo di effettuare mensilmente?
  •  Preferiamo il canale web (conto online) o lo sportello bancario?
  • Quanti depositi pensiamo di effettuare mensilmente?
  •  Quanto utilizzeremo le carte di pagamento?
  • Acquisterò titoli e azioni?

E’ importante fare un confronto, e uno strumento utile a riguardo è il sito di “Patti Chiari” su cui possiamo individuare le offerte di conto correnti più vicine a noi inserendo i nostri “bisogni” di gestione del credito e dei pagamenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *