investire in obbligazioni

Investire in Obbligazioni: come ridurre i rischi al massimo

Investire in Obbligazioni: come ridurre i rischi al massimoInvestire in Obbligazioni: come ridurre i rischi al massimo

Con questa guida, dedicata a chi vuole investire in obbligazioni, vogliamo offrire utili consigli e spiegazioni per aiutare a comprendere quanto sia possibile ridurre il rischio nell’investimento. Si tratta di elementi semplici che anche i meno esperti possono prendere in considerazione.

Come già accaduto anche in altre occasioni, continuiamo a occuparci di investimenti e di obbligazioni: proponiamo questa che è una semplice guida utile ad investire in obbligazioni riducendo al minimo i rischi e massimizzando i guadagni.

Nessun segreto
Per i vostri investimenti in obbligazioni è facilmente applicabile una strategia che preveda una suddivisione del capitale a favore dell’acquisto di titoli a tasso fisso con diverse scadenze. Cosa significa ciò? Che l’investitore otterrà un flusso di cedole, allo scadere di ogni data, che potrà andare a incrementare il proprio reddito o a favorire nuovi investimenti.

Un esempio concreto
Per investire in Obbligazioni applicando questa semplice strategia può essere interessante e utile far riferimento a un pratico esempio di applicazione della stessa.
Ogni investitore, com’è naturale, parte dal destinare una cifra all’acquisto dei titoli: in questo caso, però, la medesima cifra deve essere suddivisa in 5 parti a cui corrisponderà l’acquisto di obbligazioni con date di scadenza sempre diverse.
Ma la ripartizione temporale delle scadenze può essere anche maggiore, quindi prevedere la suddivisione della medesima somma di denaro (o superiore) in 7, 10, 12 parti a cui corrisponderanno altrettante scadenze.
La logica di questa strategia d’investimento è di non concentrare i propri risparmi su un unico titolo: così facendo, anche se alla scadenza gli interessi non dovessero essere particolarmente vantaggiosi, si potrà sempre sperare in migliori condizioni di mercato per il futuro.

Come decidere?
Ma come decidere se investire in obbligazioni con più o meno scadenze dilazionate nel tempo? Diventa molto importante riuscire ad avanzare delle previsioni sui cambiamenti futuri dei tassi d’interesse: sono questi, infatti, che possono accrescere o ridurre al minimo i guadagni oltre ad abbassare i rischi sull’investimento stesso.

Ti può interessare anche:  Come Trovare Lavoro: Guida alla Ricerca di un Impiego 2019

I Vantaggi
Diversi sono i vantaggi che derivano dall’investire in obbligazioni secondo questa strategia.
Innanzitutto si evita di destinare tutta la cifra su un unico titolo, quindi anche di legarsi all’andamento dei tassi d’interessi che potrebbero non rivelarsi vantaggiosi. Se condizioni più vantaggiose venissero a crearsi in futuro noi non potremmo beneficiare se non detenendo altri titoli con scadenza posticipata.
In secondo luogo l’investitore arriva a detenere titoli che potrebbero porre a sua disposizione guadagni utili per investimenti ne spese future.
Infine, possiamo anche prendere in considerazione una riduzione dei costi sul trading inevitabilmente previsti se scegliessimo di attuare un passaggio dal reddito fisso a quello variabile per assecondare l’andamento del mercato.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *