piccoli risparmiatori

Consigli per Piccoli Risparmiatori

piccoli risparmiatoriNon solo in periodi difficili, ma anche solo per gestire bene i propri beni, i piccoli risparmiatori dovrebbero seguire consigli e valutare bene alcune scelte con cui poter difendere il proprio potere d’acquisto. Ecco cosa intendiamo.

Soldi e Banche

La categoria dei piccoli risparmiatori è accomunata da scelte tipiche di gestione dei risparmi. Non trattandosi di persone facoltose, infatti, hanno l’abitudine di gestire le proprie entrare, quindi i risparmi stessi, attraverso un conto corrente bancario a cui, solo raramente, affiancano investimenti in prodotti finanziari di semplice o media gestione.

In riferimento a tali fattori e anche alla luce delle difficoltà economiche che l’intero nostro sistema vive, quindi, riteniamo apportuno concentrare l’attenzione su quanto, al contrario, possa essere interessante impiegare in qualche modo la propria liquidità. Questo proprio per evitare che la giacenza del denaro in banca possa tramutarsi in un rischio.

Gli interessi del Conto Corrente

Quanto, i conti bancari, permettono di guadagnare ai piccoli risparmiatori, attualmente?

Con gli interessi creditori dei classici conti correnti prossimi allo 0%, appare evidente come la giacenza dei risparmi non rappresenti più un investimento, seppur minimo. Senza contare, poi, il rischio di grave crisi che anche le Grandi Banche corrono in situazioni economiche generali instabili.

Un consiglio da valutare, quindi, è quello di portare fuori parte dei propri risparmi, anche se non cospiscui, e impiegarli in piccoli investimenti alla portata di tutti.
Segnaliamo, ad esempio, per rimanere in tema di “conti bancari”, la scelta di un conto di deposito. Prevedono tassi di interesse molto interessanti, per questo vogliamo spiegarvi bene perchè valutarli.

Valuta o Banche Estere

Ti può interessare anche:  Qual'è il Rendimento dei Bot

Contro rischi di svalutazione dell’euro una scelta potrebbe essere quella di spostare i propri risparmi presso banche di Paesi con maggior solidità. Intendiamo gli Stati del Nord Europa (Finlandia, Svezia, Norvegia), soprattutto, dai conti nazionali solidi e dalle politiche economiche non aggressive. Ma è possibile valutare anche Banche Svizzere o Americane che, permettendo un cambio di valuta, proteggerebbero il denaro dei piccoli risparmiatori contro perdite di valore.

Investimenti

Anche i piccoli rispamiatori possono eseguire investimenti proficui. Anche se è sconsigliato di indirizzarsi verso Obbligazioni e Azioni a causa della volatilità del mercato. Potrebbe essere interessante acquistare oro, il cui mercato subisce crisi con estrema difficoltà, oppure investire in immobili. Quando una crisi economica o lo scoppio di una cosiddetta crisi immobiliare causa un calo del valore delle case, diviene molto interessante acquistarne se si hanno soldi liquidi a disposizione.

Altra possibilità, poi, potrebbe essere quella di orientarsi verso i Paesi emergenti aderendo ad un fondo di investimento: i loro mercati sono in crescita, quindi meno soggetti ad attacchi speculativi e a rischi di default.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *