contratto mutuo

Contratto di mutuo: consigli e “guida all’uso”

Contratto di mutuoBisogna sapere cosa contenga un contratto di mutuo, ossia quali sono le voci previste e quali fra loro costituiscono punti cardine da non perdere mai di vista. Tutte le voci più importanti e i nostri consigli sul contratto per accedere al mutuo.

Contratto di mutuo: consigli e “guida all’uso”: L’importante è sapere cosa si legge

Un contratto di mutuo è un documento davvero ricco d’informazioni redatte dalla Banca non sempre in una forma chiara e facilmente comprensibile da noi clienti.
Ma, per fortuna, le recenti norme sulla trasparenza sono recentemente intervenute in nostro aiuto.
Ora prenderemo in considerazione le voci principali di un contratto per memorizzarne il valore.
Si tratta di una breve e chiara guida per aiutarvi a discutere con una Banca un po’ più informati.

 

Le Controparti

Naturalmente, sebbene le informazioni possano risultare scontate, le cosiddette “controparti”
sono i primi dati che u contratto deve specificare: le parti interessate sono la Banca che offre il mutuo (il finanziatore), il soggetto o i soggetti che riceveranno il prestito sotto forma di mutuo (il mutuatario) e i fideiussori (chi fa da garante).

Oggetto del contratto

Anche in questo caso si tratta di una parte “facile” da comprendere poiché riguarda la sostanza del mutuo, ossia la somma di denaro posta in prestito a favore del mutuatario. Nel contratto di mutuo è sempre indicato il soggetto e la somma offerta dall’Istituto di Credito.

Gli Obblighi

Ecco la prima sezione del contratto per cui consigliamo di prestare molta attenzione. In essa, infatti, si specificano le condizioni a cui il mutuatario, ossia noi clienti, dobbiamo attestarci e che possono riguardare le garanzie, l’ipoteca, le polizze assicurative ritenute necessarie dalla Banca.
Specifichiamo, inoltre, come i mutuatari sono obbligati, nel corso degli anni, a comunicare anche qualsiasi eventuale cambiamento della loro situazione  patrimoniale e lavorativa.

 

Rimborso, Interessi, Ipoteca, Estinzione Anticipata
Altre “voci” incluse nel contratto di mutuo per cui consigliamo di prestare attenzione sono proprio queste. Naturalmente proposte suddivise tra loro, esse specificano alcune informazioni basilari.
Il rimborso consiste nella durata (in mesi o anni) del mutuo e nelle modalità con cui esso avverrà. Quindi si aggiungono gli interessi: se i tassi sono fissi ne è indicata la sola cifra, mentre per il variabile sono indicati anche i criteri con cui avverrà il calcolo periodicamente.
La voce Ipoteca, quindi, raccoglierà la descrizione dell’unità, l’importo e l’impegno alla sua sottoscrizione.
Indichiamo, infine, che alla voce “Estinzione Anticipata” può essere indicato il diritto, eventualmente riconosciuto, del debitore a “riconsegnare” anticipatamente tutta la somma ricevuta insieme  alle modalità previste..
Spese di Mutuo
Tutte le voci che rappresentano una spesa per il mutuatario. Il contratto di mutuo deve indicare quali sono le fonti di spesa, le commissioni con le relative percentuali e quote fisse che costituiscono una spesa certa per il cliente.
Oneri fiscali ed Elezione di domicilio
Questi campi riguardano informazioni di natura “burocratica”.
Si inizia con l’elezione di domicilio dove il cliente riceverà tutte le comunicazioni scritte che saranno prodotte.
Sono, poi, trattati anche dati fiscali: importante è la dichiarazione relativa ai requisiti per ottenere l’applicazione dell’imposta ridotta sull’imposta prevista per il mutuo.
Il Capitolato e il suo contenuto

Ti può interessare anche:  Terzo datore ipoteca: se vuoi il mutuo, ma non hai garanzie.

Questa voce interessa il Capitolato che deve essere generalmente allegato al contratto.
Si tratta del documento in cui la Banca include tutte le clausole comuni a tutti i contratti di mutuo.

 

Trai contenuti più importanti del capitolato, invitiamo a tenere sempre sotto controllo alcune voci.
Riduzione di Garanzia 
Si tratta del diritto che la Banca ha a chiedere la restituzione di parte del prestito quando si verifica un deprezzamento dell’immobile, ossia una sua perdita di valore.
Risoluzione del contratto
E’ la voce che specifica la facoltà della Banca a richiedere, appunto, l’estinzione del contratto per cause come la decadenza della copertura assicurativa, mutate situazioni che minano la sicurezza dell’ipoteca, situazioni di protesto e fallimento finanziario del mutuatario.

 

Accollo del Mutuo
In questa voce del capitolato del contratto di mutuo l’Istituto precisa come se il mutuatario effettui un accollo del mutuo  senza ottenere il suo consenso, egli non sarò esonerato dall’obbligo di proseguire a rimborsare le rate.

 

Il Piano di Ammortamento costituisce Allegato
Segnaliamo, infine, come il piano di ammortamento non sia direttamente spiegato all’interno del contratto di mutuo ma che sia altresì a esso allegato. Il mutuatario, quindi, avrà un ulteriore documento con tutti i riferimenti alle rate, tassi di interesse, pagamenti.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *