banca centrale

La Banca Centrale: il suo ruolo

La Banca Centrale: il suo ruoloLa Banca Centrale: il suo ruolo

Fondamentale in ogni Paese, la Banca Centrale svolge un ruolo molto preciso e centrale per la definizione delle politiche monetarie. Vediamo bene, quindi, quali sono i suoi compiti.

Diamone una definizione

Ogni Paese moderno, attualmente, si è dotato di un’efficiente Banca Centrale che ha dei compiti ben precisi. Ma perché l’esigenza di questo importante Ente? Le Banche Centrali sono degli Istituti cui è affidata la fondamentale funzione di definire e far eseguire la politica monetaria del Pese di riferimento. Ma, come nel caso della comunità Europea, la medesima può occuparsi anche della politica economica di un’intera area in cui viene condivisa la stessa moneta.  La gestione della politica economica, brevemente, prevede l’emissione della moneta, affrontare crisi economiche, emettere titoli di Stato.
Un breve accenno storico riguarda le primissime forme di Banca Centrale rappresentate dalla Riksbank Svedese, nata nel 1656, e dalla Banca d’Inghilterra nata nel 1694. In Italia le funzioni sono espletate dalla nostra Banca d’Italia.

Che cosa fa una Banca Centrale?

Specifichiamo, naturalmente, come questa abbia compiti sostanzialmente diversi da quelli commerciali di una normale Banca Retail.
• Innanzitutto si occupa di gestire la creazione e l’emissione della valuta sottoforma di banconote e  monete. Si tratta, quindi, di un’emissione centralizzata ed esclusiva, di fatto legalmente  monopolizzata, fatta salva l’assoluta indipendenza dell’Istituti rispetto a qualsiasi forza o soggetto politico.
• Fondamentale, poi, è la gestione politica della moneta sempre prevalentemente orientata al contenimento dell’inflazione e al mantenimento del valore della moneta stessa. La crescita dei redditi e del potere d’acquisto sono i punti cardine di ogni strategia di gestione attraverso il perseguimento della crescita dell’economia del Paese e la stabilizzazione dei prezzi.
• Segnaliamo il controllo dei Tassi di Interesse e dell’inflazione.

Ti può interessare anche:  Credit Scoring

Quando quest’ultima s’innalza eccessivamente la Banca Centrale può accrescere i tassi per ridurre la base monetaria acquistata contro titoli di Stato, oppure scegliere di immettere maggior liquidità nel mercato e aumentare la riserva frazionaria per ridurre i prestiti delle banche. Ogni intervento sui tassi, sul cambio e sulla moneta ha  conseguenze nei diversi settori senza che sopraggiunga alcuna mediazione di altri organi.

Regole alla sua attività

Chi disciplina l’attività della Banca Centrale? Il riferimento principale è fatto agli ordinamenti nazionali in cui è specificato il mandato e quali sono le urgenze da rispettare per la definizione della politica monetaria. Sempre le leggi nazionali specificano anche il suo assetto proprietario, i suoi poteri, la durata delle nomine per la direzione, l’entità e l’utilizzo delle riserve auree, come destinare gli utili e come effettuare la rendicontazione relativa alle sue attività
Le fonti di diritto principali sono rappresentate dalla Costituzione, leggi ordinarie o speciali.

Approfondisci scoprendo i compiti precisi della Banca Centrale Europea.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *