prima casa

Agevolazioni prima casa: vantaggi per acquisto, ristrutturazione o costruzione

Le Agevolazioni Prima Casa sono fondamentali per ottenere importanti sconti nell’acquisto di un immobile. Esse consistono in importanti riduzioni dei costi del mutuo attraverso la logica delle detrazioni fiscali. Vediamole.

Oggi per chi vuole comprare, ristrutturare o costruire la prima casa esistono delle importanti Agevolazioni Prima Casa  che vanno a ridurre sensibilmente i costi dell’accensione di un mutuo. Stiamo parlando di agevolazioni  che incidono suii costi legati all’apertura di un mutuo: essi sono stati resi detraibili dalle tasse andando a ridurre l’Irpef che il cliente della banca, in quanto contribuente, è tenuto a pagare. Dobbiamo specificare, però, come la detrazione dei costi è possibile solo per mutui accesi per l’acquisto, ristrutturazione o costruzione della prima casa.

Le Agevolazioni prima casa

Chi deve acquistare la prima casa deve sapere che tra le Agevolazioni Prima Casa previste sono:

  • un’aliquota ridotta sull’imposta di registro o sull’iva da versare
  • pagamento in misura fissa e ridotta delle imposte catastali e per l’ipoteca

Specifichiamo, inoltre, che è possibile usufruire delle agevolazioni non solo per la propria prima casa, ma anche per l’acquisto o ristrutturazione delle cosiddette “pertinenze” rappresentate da cantine o soffitte, box e posto auto, tettoie.

I requisiti per beneficiare delle agevolazioni prima casa

Ecco come beneficiare delle Agevolazioni Prima Casa.

  • L’immobile non  non deve presentare caratteristiche di lusso indicate dal decreto ministeriale 2 agosto 1969,
  • L’immobile deve essere ubicato nel comune in cui abbiamo residenza o in cui intendiamo spostarla.
  • Se lavoriamo all’estero l’acquisto dell’immobile deve avvenire nel comune in cui ha sede l’azienda.
  • L’immobile da acquistare può anche non essere destinato solo ad abitazione propria e/o dei familiari, ma anche un’abitazione da affittare dopo l’acquisto o già affittata.(circolari n. 38 del 12 agosto 2005, n. 19/E del 1° marzo 2001 e n. 1/E del 2 marzo 1994).

I requisiti del richiedente/beneficiario

Anche chi vuole usufruire delle agevolazioni prima Casa deve rispettare determinati requisiti.

Ti può interessare anche:  DL 385 93: per la Surroga Mutuo
  • Non bisogna essere titolari esclusivi, o in comproprietà con il coniuge (proprietà, usufrutto, uso e abitazione)  di un’altro immobile nello stesso Comune in cui si trova l’immobile da acquistare.
  • Non bisogna essere titolari esclusivi, o  in comproprietà con il coniuge (proprietà, usufrutto, uso e bitazione) di altre abitazioni per cui si è già usufruito delle agevolazioni fiscali per una prima casa.
  • Si ha il dovere di stabilire la residenza, nel tempo massimo di 18 mesi dall’acquisto, nel territorio del Comune in cui si trova l’immobile da acquistare.

Riferimenti normativi: Agevolazioni prima casa

Tra i testi normativi che interessano l’ambito delle agevolazioni prima casa è doveroso tenere a mente la Circolare 19 del 1 Maezo del 2001 emessa dall’Agenzia delle Entrare. Essa riguarda i trasferimenti immobiliari, per cui introduce una disciplina finalizzata a regolare il versamento delle imposte e introduce il beneficio del Credito di Imposta secondo la legge 448 del 23/12/98.

Inoltre, segnaliamo anche al C ircolare 38 del 12 Agosto del 2005 in cui si specificano le agevolazioni fiscali per l’acquisto di un primo immobile (prima casa).

Anticipo sulla liquidazione

Puo essere utile sapere che i lavoratori dipendenti di aziende private hanno la possibilità si sfruttare la propria liquidazione, chiamata anche TFR (trattamento di fine rapporto), per l’acquisto della parima casa. In sostanza è possibile richiederne un anticipo allegando alla richiesta tutta la documentazione necessaria ad attestare l’acquisto della prima casa quali sono, ad esempio, l’atto notarile o l’atto di partecipazione ad una cooperativa edilizia. Ricordate, però, che è possibile chiedere un anticipo sulla liquidazione solo una volta e che la stessa non può superare il 70% della somma maturata in alemno 8 anni di sevizio prestati presso la medesima azienda.

Forse può interessarti anche leggere informazioni anche sui mutui agevolati.
Per conoscere quali sono le agevolazioni esistenti sull’accensione del mutuo leggi le info su agevolazioni mutuo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *