notatio mutuo

Notaio e Mutuo: quello che c’è da sapere

Quello tra Notaio e Mutuo è un rapporto, oggi, molto stretto basato sul ruolo fondamentale che il professionista gioca per l’accensione del prestito tra cliente e Banca. In questa guida trovi tutto quello che devi sapere circa il rapporto Notaio – Mutuo per ottenere il tuo prestito.

Rapporto Notaio – Mutuo: l’accensione del mutuo

La necessità di affidarsi a un notaio per ottenere un mutuo è strettamente legata al percorso e alle disposizioni di legge previsti e che ogni clienti di Banca deve necessariamente rispettare. Innanzitutto bisogna sapere che un mutuo è concesso al cliente sotto forma di un atto pubblico e alla presenza di un notaio.

Inoltre, lo stesso notaio si occupa personalmente di iscrivere l’ipoteca sull’abitazione: una condizione a volte imprescindibile per l’ottenimento del mutuo da parte del cliente.

Inoltre è solo grazie ad un Notaio se il Mutuo acquista il valore di atto esecutivo: tale forma, legata anche alla presenza di un contratto firmato da Banca e cliente, obbliga le due controparti al rispetto delle condizioni sottoscritte.

Dichiarazione Notarile Preliminare

Il primo impegno che la Legge riconosce al Notaio è l’obbligo di redigere una dichiarazione notarile preliminare riguardante l’immobile da ipotecare. Si tratta di un onere di cui il professionista ha la responsabilità e per cui collabora con la Banca. In questa fase il Notaio acquisisce le prime informazioni necessarie per l’accensione del mutuo a favore del cliente.

Il Rogito Notarile

Il Rapporto Notaio – Mutuo, inoltre, si termina con la redazione dell’importantissimo documento chiamato Rogito: si tratta di un documento che attesta, al termine di tutti i processi di ipoteca e pagamenti, il definitivo passaggio di proprietà dell’immobile.

Ti può interessare anche:  Acquisto del mutuo: le cose da sapere, tasso di ingresso, rate, estinzione

E’ importante sapere che, per la redazione del rogito notarile, il Notaio effettua una scrupolosa analisi sullo stato dell’immobile (regolarità catastali, assenza di ipoteche precedenti, ubicazione e proprietà).

Spese e costi Notarili

Naturalmente, è molto importante sapere quali sono le voci di spesa che riguardano le attività del Notaio a favore del nostro Mutuo.

Specifichiamo, innanzitutto, le principali voci di spesa:
1. Costo dell’intera mediazione.
2. Versamento dell’IVA per la prestazione.
3.  Imposte di Registro (variabili a seconda dell’atto, dell’importo dell’ipoteca).

In questo articolo sono riportati i principali costi del Notaio per il Mutuo.

Il sito ufficiale del Notariato fornisce maggiori indicazioni sulle voci di spesa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *